Villa storica con bellissimo parco, sede del Centro Medico Pedagogico Santa Maria dei Colli di Fraelacco (UD).

Il calendario di attività della nuova edizione di Co.So! Artisti per il Sociale, è finalmente iniziato.

Co.So! è un progetto espositivo, dell’Associazione Culturale ETRARTE, co-generato dall’incontro fra artisti, comunità locali e organizzazioni, volto a sensibilizzare la comunità rispetto alle tematiche della salute mentale e del benessere psicofisico.

Il primo incontro dell’edizione 2024, tenutosi venerdì 10 maggio, presso il Centro Pedagogico S. Maria dei Colli di Frealacco, è stato un’attività di formazione dedicata ai formatori, a cui il team Creaa ha preso parte. Un laboratorio dedicato alla sperimentazione di nuove modalità di elaborazione del pensiero creativo, condotto da Eva Geatti.
Chi è Eva?
È autrice, performer e artista. Nel 2003 con Nicola Toffolini, fonda la compagnia teatrale Cosmesi. Disegna, litiga, fa performances e costruzioni. Ha lavorato per Masque Teatro, Motus, Ateliersi, Teatrino Clandestino. Ha suonato la fisarmonica sul tetto dell’Angelo Mai, ha insegnato regia all’Accademia di Belle Arti di Bologna, disegnato la copertina del disco di BeMyDelay, si è ingessata una gamba a Fuckups il festival dell’inspiegabile. E’ artista associata di Spazio Kor (Asti), ha fatto la comparsa, la protagonista e la cameriera. Ha fatto le pirouettes per Jerome Bel alla Biennale di Venezia, ha fatto due mostre personali dai titoli bizzarri a Bologna e Santarcangelo.

Il laboratorio prende forma attraverso pratiche di introspezione e di movimento, un processo fondato su ricordi personali che porta a evocare sensazioni fisiche vivide.
Le attività che si sono susseguite hanno portato i partecipanti a lavorare sulle dinamiche relazionali, stimolare la creatività e l’espressività del singolo e del gruppo, nonché di risvegliare la memoria del corpo, emotiva e sensoriale.
A laboratorio concluso, il risultato si è espresso con un rafforzamento dei legami interpersonali, motore che alimenta il team building e la crescita aziendale, scrivendo relazioni in un contesto esterno all’ambiente di lavoro.